Prospero’s speaking

grey beach

Chiudo gli occhi, poggio la penna su di un foglio bianco, non c’è partenza né destinazione, inizio solamente a incidere con la complicità della memoria, linee, a volte distanti tra loro, altre volte vicinissime, quasi sovrapposte.
Come arabeschi generati dall’armonia del vento tra le foglie, così i pensieri tessono percorsi, viaggiano e volteggiano in fluenti traiettorie, danzano liberi, dipingendo visioni permeate da colori e sapori così familiari da riportare alla mente situazioni vissute, situazioni sperate e tante volte amate.
Il passato, quel passato che non potremmo mai cancellare.
In articolate dinamiche inizio così ad intrecciare eventi, volti, luoghi e parole, creando sfumature, concetti inespressivi ai quali non riesco ad attribuire forme specifiche ma che stimolano nel profondo sentimenti sopiti da tempo che hanno voglia ormai di riaffacciarsi in me, che hanno voglia di urlare e di piangere, di gioire e infine arrendersi.
Quale forza spinge questa mano?
Siamo forse noi i fautori delle nostre scelte? Oppure esiste un destino che segna il divenire degli eventi?
Li ho portati io fin qui? O la prodiga fortuna ha veramente deciso di premiarmi?
Non conoscerò mai la risposta, non ci sarà mai data, è la maledizione dell’essere un uomo, ma una cosa è certa: in un modo o nell’altro tengo chiusi gli occhi e mi lascio trascinare, che sia il cuore a farmi da guida, che sia solo il caso o il destino a prendermi per mano, non me ne curo.
Lascio che il tutto venga da sé nel più semplice dei modi, anche perché, in fin dei conti si sa, è solo nella semplicità delle cose che si può apprezzare la vera bellezza. Quella bellezza che si manifesterà in tutta la sua magnificenza il giorno in cui distoglierò lo sguardo, quando staccherò la penna dal taccuino e osserverò dall’alto il compimento dell’opera e allora tutto mi sarà chiaro, sarà il mio capolavoro… sarà la mia vita.
(Vincenzo Acampora –  2013)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...